Un pò di numerologia

download.jpg

 

Nella numerologia occidentale, 7 è un numero completo, particolare e fortunato.
Il settimo giorno Dio finì l’opera della creazione, la benedisse e la santificò.

Sette sono i giorni della settimana, sette sono le note musicali, sette sono i colori dell’iride, sette sono i pianeti tradizionali, sette sono i chakra principali.

È simbolo di regalità e di trionfo, strettamente legato alla Luna e alle sue fasi.

Anticamente si pensava che tutta l’infanzia di un bambino fosse determinata da questo numero: la settima ora dopo il parto era quella decisiva per capire se avrebbe vissuto; entro 7 giorni si staccava il cordone ombelicale; entro 14 giorni i suoi occhi cominciavano a seguire la luce; entro 21 girava la testa; a 7 mesi metteva i primi denti; a 14 mesi si sedeva con una certa sicurezza; a 21 cominciava a parlare; a 28 camminava senza goffaggine.

Nella numerologia tantrica il 7 rappresenta la gentilezza, la bellezza, lo charme, la compassione e la capacità di elevare gli altri.

È il numero legato al campo elettromagnetico e all’Aura, alla Musa e all’ispirazione.

 

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani

Capra

goat-1596880_1920

 

Nell’Astrologi cinese luglio è il mese di MAY (Mei), la capra (o pecora) –Siamo nell’elemento Terra Yin, nel mese più caldo dell’anno, nell’orario – 13-15 – più caldo della giornata.

La capra è adattabile a qualsiasi clima, altitudine e terreno. È capace di stare in società, vive in gregge, è quieta, tenace, è docile, ma per addomesticarla bisogna metterci della grande pazienza, di sua natura è selvatica, è gioiosa.

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Luglio

girasole

Luglio settimo mese dell’anno dal latino Iulius, sembra sia stato chiamato in questo modo in seguito ad una proposta di Marco Antonio che nel 44 a.c. chiese al Senato romano di dedicare questo mese in onore di Giulio Cesare, nato tra l’altro il 13 luglio.

In questo periodo la natura raggiunge il massimo rigoglio, per questo i romani lo consacrarono a Giove, padre degli dei e sovrano dell’Olimpo.

In questo mese il sole si trova molto vicino alla Terra ed emana il suo calore rendendo luglio, uno dei mesi più caldi dell’anno.

Il nostro corpo risente del calore e tende ad inaridirsi e la fluidità entra in crisi.
Per la medicina tradizionale Cinese, non a caso, ci troviamo nel pieno dell’elemento Fuoco.

Per prendersi cura del corpo, evitando ristagni, disidratazione e cali di pressione, è importante occuparsi della fluidità: i fluidi del nostro corpo devono poter scorrere liberamente e senza ostruzioni per svolgere il loro compito.

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani

La pianta del mese

ciliegio

CILIEGIO
Prunus avium L.
Famiglia: Rosaceae

Il nome deriva dal latino e significa “susino degli uccelli” con allusione al fatto che i volatili sono ghiotti dei frutti e facilitano la disseminazione.
L’epiteto ciliegia ha origine iraniana (kirahs, keras) e latina ceresia.

In epoca medioevale questa pianta veniva usato per guarire le ernie: si faceva passare il sofferente in mezzo a un giovane albero tagliato a metà longitudinalmente, poi si riunivano le due parti e si coprivano di letame bovino per favorirne la cicatrizzazione, più facilmente si fosse saldato il fusto, più velocemente sarebbe guarita l’ernia.

I frutti sono eduli e sono conosciuti per essere diuretici. Sono ampiamente consumati freschi, in marmellata, sotto spirito, in gelatina e come base di bevande alcooliche: liquore (maraschino, ottenuto dalla varietà marasca), distillato (kirsch), vino (ratafià).

L’olio estratto dal nocciolo è ottimo per l’espulsione dei calcoli renali.

È apprezzata come pianta ornamentale, per la copiosa fioritura e i frutti colorati (sono state selezionate molte varietà da fiore).

È specie nutrice di numerose farfalle tra cui Nymphalis polychloros, Aporia crataegi e Iphliclides podalirius.

 

Il suo simbolismo è vario.
Nell’antico Giappone i suoi frutti simboleggiavano la missione del samurai che accettava di versare il proprio sangue per l’onore e la verità e onoravano le loro spade (katane) con rametti fioriti di ciliegio. Il fiore (sakura) rappresentava la purezza e la perfezione dell’ideale dei samurai, il bushi. Ancora oggi in questa terra il giorno delle nozze si fa bere un tè di ciliegio agli sposi come augurio di felicità.
Per molte tradizioni i suoi fiori sono simbolo di amore puro e affetto incondizionato.

 

Dal libro inedito sulle Specie officinali di Federica Spaziani

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani

Alimenti del mese

19323130-fruits-and-vegetables-background

Questo è uno dei mesi più ricchi di frutti, la natura ci dona una grande varietà di frutta e verdura di cui io personalmente sono molto ghiotta. Finalmente compaiono le nespole, le pesche, le fragole, i frutti di bosco, i primi meloni e cocomeri, ma le regine di questo mese sono:

la ciliegia: una miniera di vitamine, minerali, oligoelementi ed enzimi;
e l’albicocca: frutto ricco dell’energia del “sole”, nutre la pelle rendendola luminosa.

Tra la verdura un’ottima alleata che ci accompagna per tutta l’estate è
la carota: stimola la produzione dei globuli rossi, attiva le difese organiche agendo positivamente sullo stomaco e se bevuta quotidianamente centrifugata, aiuta il fegato a rilassarsi.

La fitoterapia ci aiuta con le piante di
melissa: utile ed efficace antidoto allo stress, particolarmente consigliata ai ragazzi sotto esame di scuole medie inferiori e superiori, unita in tisana anche ai fiori d’arancio (rilassanti);
lavanda: oltre a essere un ottimo profumo per ambienti e armadi, è un prezioso rilassante contro i nervi tesi;
ed iperico: solleva l’umore e aiuta a uscire dalla depressione.

Infine, per tenere leggero e tonico il fisico possiamo chiedere aiuto alla
pappa reale: ottimo ricostituente che aiuta sia quando arriva la primavera, sia in vista della stagione estiva, fornisce una scorta di energia e aiuta in caso di ansia, stanchezza fisica e mentale;
e all’orzo: ottimo cereale rinfrescante che aiuta a spazzare via i grassi dal sangue, contenendo il colesterolo e fluidificando la circolazione.

 

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani

Benefici del Kundalini Yoga

images-3

 

Con una pratica regolare il corpo e il respiro si rinforzano,
la postura e la capacità polmonare migliorano,
così come le funzioni intestinali,
il drenaggio linfatico,
e i sistemi dell’organismo (immunitario, cardiovascolare, endocrino, nervoso, digerente).

Si ottiene uno stato di maggiore autocontrollo e disciplina di sé,
incremento della vitalità,
pace mentale,
stabilità emotiva,
migliore concentrazione
e profonda calma interiore,

e si riesce a far fronte a situazioni di stress, cambiamento o conflitto in modo più creativo e meno reattivo.

 

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani

Yoga Kundalini

download-1

 

Perché praticarlo?

  • Per motivi pratici: aumentare la forza (fisica e mentale), superare lo stress, diventare più elastici, imparare a rilassarsi, lavorare sulla respirazione, tonificare e rinforzare i muscoli, avere buona memoria e chiarezza mentale.

 

  • Per motivi terapeutici: curare eventuali disturbi di salute (mal di schiena, mal di testa, mal di stomaco, etc), disintossicarsi, depurarsi, rinforzare il sistema nervoso.

 

  • Per prevenzione: mantenere vigoroso, vitale e giovane il sistema corpo-mente, prevenire il naturale invecchiamento cellulare.

 

 

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani

Guru Hargobin

06 Guru Har Gobind.

 

Sesto dei 10 Guru Sikh, Har Gobin nacque ad Amristar il 5 luglio 1595 e morì a Kiratpur il 19 marzo 1644.

È il primo Guru che non mostra l’altra guancia bensì si difende e combatte per la giustizia e per la libertà nel mondo.

Con lui compare il concetto di Miri (il Potere Temporale) e Piri (il Potere Spirituale), ossia il punto di equilibrio tra il regno Fisico e quello Cosmico.

Questo Guru incarna i valori di lealtà, coraggio, difesa, proiezione, protezione, ma anche della paura, dell’autostima (quando ne hai poca non ti sai difendere) e dell’equilibrio (quando la linea d’Arco è stabile hai un buon equilibrio).

www.federicaspaziani.it
www.facebook.com/IlCuoredOroFedericaSpaziani